Comune di

Comune di Poggio Picenze

Portale ufficiale del Comune di Poggio Picenze

Ti trovi in: HOME » Poesie e aneddoti

Poesie e aneddoti

Nota: Per facilitare la lettura della lingua dialettale, la vocale “e” è muta.
(Es. la parola “vecine”, va letta “vcin”)

A L’Aquila, Regina Ferita)
di Gian Battista Taddei
A papà
di Giuseppe Ricci
Bbónε Natalε i bbón’annε (Buon Natale e Buon Anno)
di Messalino Taddei
Cómε n’ombra scurε (Come un’ombra scura)
di Luigi Antonangeli
Decalogo Donna
di Gian Battista Taddei
La mamma
di Luigi Antonangeli
L’Aquila
di Gian Battista Taddei
Marta
di Gian Battista Taddei
Nà votε… l’immérnε ajjù Pojε (Una volta… l’inverno a Poggio Picenze)
di Luigi Antonangeli
Ndèssε (Senti)
di Messalino Taddei
Nu vulε dε poètε (Un volo di poeta)
di Luigi Antonangeli
Poggio Mio
di Luigi Antonangeli
Poggio Picenze
di Gian Battista Taddei
Poggio Picenze, 3.32:
di Gian Battista Taddei
Ru Pójε (Poggio Picenze)
di Giuseppe Ricci
R’annε novε (L’anno nuovo)
di Messalino Taddei
San Fεlicε (San Felice)
di Giuseppe Ricci
Sand’agnésε (Sant’Agnese)
di Ercolino Rainaldi e Messalino Taddei
Teatro dialettale: “Iemε a metε lε ranε” (“Andiamo a mietere il grano”)
di Ercolino Rainaldi